Grandi romanzi italiani. Una classifica franca. 57 titoli

ROMANZI ITALIANI. UNA FRANCA CLASSIFICA in 57 POSIZIONI. Versione terza, luglio 2014.

[romanzi: non racconti. Romanzi. Inclusi memoir.].

1 – Dino Buzzati, “Il deserto dei tartari”. [1940]

2 – Guido Morselli, “Dissipatio Humani Generis”. [1973]

3 – Aldo Palazzeschi, “Il codice di Perelà”. [1911]

4 – Scipio Slataper, “Il mio Carso”. [1912]

5 – Italo Svevo, “La coscienza di Zeno”. [1923]

6 – Luciano Bianciardi “La vita agra”. [1962]

7 – Fulvio Tomizza, “Materada”. [1960]

8 – Goffredo Parise, “Il ragazzo morto e le comete”. [1951]

9 – Sebastiano Vassalli, “La notte della cometa”. [1990]

10 – Giuseppe Berto, “La gloria”. [1978]

 

11 – Giuseppe Tomasi di Lampedusa, “Il Gattopardo”. [1958]

12 – Luigi Pirandello, “Il fu Mattia Pascal”. [1904]

13 – Ennio Flaiano, “Tempo di uccidere”. [1947]

14 – Alberto Moravia, “Gli indifferenti”. [1929]

15 – Elsa Morante, “La storia”. [1974]

16 – Giovanni Verga, “I Malavoglia” [1881]

17 – Antonio Tabucchi, “Piazza d’Italia”. [1975]

18 – Luigi Meneghello, “I piccoli maestri” [1964]

19 – Emanuele Trevi, “Qualcosa di scritto”. [2012]

20 – Ligio Zanini, “Martin Muma”. [1990]

 

21 – Renzo Paris, “La vita personale” [2009]

22 – Carmine Abate, “Il mosaico del tempo grande”. [2006]

23 – Filippo Tuena, “Il volo dell’occasione”. [1994]

24 – Gesualdo Bufalino, “Le menzogne della notte”. [1988]

25 – Babsi Jones, “Sappiano le mie parole di sangue”. [2007]

26 – Paolo Monelli, “Il ghiottone errante”. [1935]

27 – Sergio Atzeni, “Passavamo sulla terra leggeri”. [1996]

28 – Antonia Arslan, “La masseria delle allodole”. [2004]

29 – Enzo Bettiza, “Esilio”. [1996]

30 – Tommaso Landolfi, “La pietra lunare”. [1939]

 

31 – Italo Calvino, “Il cavaliere inesistente”. [1959]

32 – Federigo Tozzi, “Con gli occhi chiusi”. [1919]

33 – Guido Piovene, “Le stelle fredde”. [1970]

34 – Giorgio Bassani, “Il giardino dei Finzi-Contini”. [1962]

35 – Elsa Morante, “L’isola di Arturo”. [1957]

36 – Carlo Levi, “Cristo si è fermato a Eboli” [1945]

37 – Pier Paolo Pasolini, “Ragazzi di vita”. [1955]

38 – Cesare Pavese, “La luna e i falò”. [1949]

39 – Italo Calvino, “Il barone rampante”. [1957]

40 – Maria Corti, “L’ora di tutti”. [1962]

 

41 – Carlo Collodi, “Le avventure di Pinocchio. Storia di un burattino”. [1883]

42 – Alessandro Manzoni, “I promessi sposi”. [1841]

43 – Italo Svevo. “Una vita”. [1892]

44 – Umberto Eco, “Il nome della Rosa”. [1980]

45 – Fausta Cialente, “Le quattro ragazze Wieselberger”. [1976]

46 – Giani Stuparich, “Colloqui con mio fratello”. [1925]

47 – Giuseppe Berto, “Il male oscuro”. [1964]

48 – Daniele Del Giudice, “Lo stadio di Wimbledon”. [1983]

49 – Diego Zandel, “I testimoni muti”. [2011]

50 – Giuseppe Lo Presti, “Il cacciatore ricoperto di campanelli”. [1990]

 

51 – Oreste Del Buono, “La parte difficile” [1947]

52 – Antonio Pennacchi, “Il fasciocomunista”. [2003]

53 – Tommaso Pincio, “Un amore dell’altro mondo”. [2002]

54 – Filippo Tuena, “Michelangelo. La grande ombra”. [2001]

55 – Stanislao Nievo, “Il prato in fondo al mare”. [1974]

56 – Claudio Morici, “Actarus”. [2007]

57 – Giovanni De Feo, “Il mangianomi”. [2002: prima e migliore edizione]

Non escludo revi­sioni. Nel tempo.

Per la futura classifica dei racconti: nomi che non potranno mancare sono G. Stuparich, Landolfi, Pavese [“Dialoghi con Leucò”], Manganelli [“Centuria”], Fenoglio, Guido Miglia [“Bozzetti istriani”: capolavoro], Pirandello, Verga, Renzo Rosso, Paolo Mascheri, Paolo Zardi, Fernando Acitelli, Antonio Delfini, Goffredo Parise, Fulvio Tomizza, Calvino; Bilenchi, direi Cancogni senior; Kraushaar. È tutto.

* biblioteca 2016-02-05-WA0000